Danubio salato

Finalmente il danubio salato l’ho fatto anche io! 😀
Un lavorone, cominciato la pasta brioche ieri sera alle 9,30, ma volevo proprio togliermi questo sfizio!
Penso sia una di quelle cose che faccio una volta e poi mai più, ma sono proprio contenta del risultato! 😀 😀
Ancora una volta grazie al grande Adriano per la ricetta super magnificamente spiegata!! ❤ Adoro il suo blog perché dice esattamente quale gancio usare e quale velocità mettere alla planetaria e il risultato è garantito!!! 😀

Annunci

Brioche des Rois Provençale

Ho trovato questa bellissima ricetta girovagando per il web: la brioche provenzale dei Re Magi ed è piaciuta a tutti!

E’ una ciambella che si fa in Francia tipicamente per la ricorrenza dell’Epifania e dove si nasconde una fava. Chi trova la fava diventa il re della festa e può indossare la corona, anche se di cartone!… (Ovviamente è un classico che si può fare quando si vuole, tutto il tempo dell’anno, anche senza fava.)

L’ho regalata per una ricorrenza alla mia amica Marisa e ne è stata entusiasta!!

Guardando le mie foto, mi pare che non è venuta molto diversa dall’originale ed era di un buono… soffice e profumata, gnammm!!!

http://www.papillesetpupilles.fr/2007/01/royaume-brioche-des-rois-provenale.html/

Traduzione:

  • 280g di farina 00 per dolci
  • 10g di lievito di birra
  • 80ml di latte tiepido + circa 2 cucchiai per dorare
  • 1 uovo (di circa 65 g)
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di aroma di arancia (io ho usato una fialetta di aroma già pronto)
  • 70g di burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti
  • zucchero in granella per la decorazione; si trova facilmente nei supermercati.
  • 1 fava (facoltativa, se non è l’Epifania!)

La sera prima:

far sciogliere il lievito nel latte tiepido e lasciar riposare una decina di minuti.

Nella planetaria o nella macchina del pane mettere tutti gli ingredienti tranne il burro. Impastare tutto un buon quarto d’ora. Bisogna che l’impasto sia ben compatto prima di aggiungere il burro. Mettetelo quindi un po’ alla volta. In tutto ci vorrà una buona mezzora perché l’impasto sia bello morbido. Mettetelo quindi in un contenitore di plastica (insalatiera).

Lasciar riposare circa un’ora a temperatura ambiente.

Mettere poi l’impasto nel frigo per tutta la notte.

L’indomani toglierlo dal frigo, avrà lievitato raddoppiando circa e la pasta avrà delle belle piccole alveature.

Reimpastare qualche minuto. Aggiungere la fava. Lasciar riposare 5 minuti poi fare un buco in mezzo all’impasto e tirarlo in giro in giro in modo da formare una corona-ciambella.

Metterla su una teglia ricoperta di carta forno e lasciar lievitare da 1h30 a 2 ore.

Spennellare poi con del latte e cospargerla di zucchero in granella.

Infornare a forno spento (freddo) a 150°C, con la ventola (non statico) per una ventina di minuti.

Lasciarla raffreddare sulla griglia e poi gustarla!

Brioche di Julia Child

E’ la prima volta che mi sono cimentata con la brioche… avevo da tanto lo stampo ma non l’avevo mai usato.

Sempre girovagando per il web ho trovato questa ricetta favolosa, l’originale è di un interessantissimo sito francese che penso terrò nei preferiti perché ha un sacco di ricette da provare!!!

(ammetto la mia ignoranza: da poco ho scoperto che è la Julia del film “Julia e Julie”… appena posso me lo guardo!!)