Danubio salato

Finalmente il danubio salato l’ho fatto anche io! 😀
Un lavorone, cominciato la pasta brioche ieri sera alle 9,30, ma volevo proprio togliermi questo sfizio!
Penso sia una di quelle cose che faccio una volta e poi mai più, ma sono proprio contenta del risultato! 😀 😀
Ancora una volta grazie al grande Adriano per la ricetta super magnificamente spiegata!! ❤ Adoro il suo blog perché dice esattamente quale gancio usare e quale velocità mettere alla planetaria e il risultato è garantito!!! 😀

Wurstel con insalata di patate.

Complice anche la crisi, quando capita di trovare cose interessanti, approfittiamo del fatto che la Lidl abbia uno spazio dove mette i prodotti che stanno per scadere, perché spesso ci possiamo anche togliere qualche piccolo sfizio che a costo intero non potremmo permetterci.

E così oggi abbiamo mangiato “in saldo” (come dico io!): buonissimi wurstel bavaresi appena scottati in padella senza nessun condimento e una buonissima insalata di patate con erba cipollina e panna acida! Era la prima volta che la mangiavo ed è veramente una goduria! Non a caso mi son fotografata l’etichetta con gli ingredienti per poi cercare la ricetta per farmela da me! 😀 )

Polpette

Buon compleanno a me! 🙂

Oggi un pranzo abbastanza normale, ho voluto fare un piatto che mi riesce sempre e che faccio sin da piccola. Ricordo ancora di aver preso la ricetta da “Mani di fata” che nonna leggeva sempre 🙂

Innanzitutto mettere a bollire un pentolino con dell’acqua dove si farà sciogliere un dado (vegetale o di carne, a piacere).
Poi per tre persone prendere 750g di macinato misto e unirci due uova intere, del prezzemolo (meglio se fresco) e delle spezie per aromatizzare la carne (se volete anche sale, ma io non ne metto perché già il dado dà molto sapore); a piacere anche cipolla tagliata finemente.
Mischiare tutto amalgamando ben bene gli ingredienti. Prendere poi la carne e farne piccole palline con le mani e passarle nel pangrattato. Se l’impasto è molto morbido e non malleabile potete mettere il pangrattato direttamente nell’impasto della carne e farne poi le palline.
Metterle in una padella con poco olio e una volta girate velocemente aggiungere il dado e poi ancora acqua fino a coprirle. Lasciar cuocere a fuoco vivo girandole di tanto in tanto finché sono cotte!

Strudel salato di Cristian Bertol

Seguo spesso “La prova del cuoco” e qualche volta mi cimento a fare queste ricette che, se vengono buone in soli 20 minuti, di certo posso farle anche io!

L’ultima è lo studel salato proposto da Cristian Bertol venerdì scorso in trasmissione.

Avevo della pasta sfoglia già pronta, che qui non manca mai, e l’ho solo farcita con una fetta un po’ spessa di prosciutto cotto (Praga), giusto quel tanto che arrotolandola non si rompa, e della robiola. Arrotolata a forma di caramella e messa in forno a 200° per 15 minuti circa, finché la pasta non è bella dorata.

Ho scoperto poi tramite il fans club su Facebook che questa ricetta è presente anche nel libro che Cristian ha scritto e il cui ricavato va alla Fondazione Trentina Autismo, così ne ho subito acquistato una copia per me e una da regalare! Se volete acquistarla anche voi andate pure sul sito qui: farete del bene e avrete tra le mani un libro bellissimo non solo per le ricette che contiene, ma anche per la magnifica grafica e per la splendida promozione turistica del Trentino A.A.!!

Pollo al curry

Tra tanti dolci e pane, ogni tanto anche qualche primo piatto!

Era da tanto che volevo sperimentare il pollo al curry, stufa del solito pollo arrosto spesso troppo secco…

Il procedimento è semplicissimo. Ho preso spunto da questa ricetta, facendo qualche variante.

Preparare in un pentolino un po’ di brodo; io di solito uso quello vegetale, ma va benissimo anche quello di carne.

Mentre il brodo si scalda preparare il soffritto con un po’ d’olio, cipolla e aglio. Poi aggiungerci il pollo (sarebbe meglio tagliarlo in piccoli pezzi, ma anche le cosce intere vanno bene) e lasciarlo rosolare un po’ in modo che i succhi della carne rimangono all’interno e la rendono morbida in cottura.

Una volta rosolato bene aggiungere il brodo e voltare un paio di volte a fuoco vivo cuocendo col coperchio. Aggiungere poi abbondante curry e lasciar finire di cuocere togliendo il coperchio per far evaporare il brodo e creare un buon sughetto. In mezz’ora è pronto un pollo saporito e inusuale!

Pasta fatta in casa

Dopo aver visto farla per tante volte alla “Prova del cuoco” mi son detta che era ora ci provassi anche io!!

Detto, fatto… La classica quantità di un uovo per 100g di farina e poi la spianatura con la “nonna papera” e il taglio più o meno fine.

Non sono sicuramente la Spisni, ma a me è piaciuta e non solo perché era condita col fantastico ragù alla bolognese che facciamo da almeno 30 anni alla stessa maniera! Gnam gnam gnam!!!

Torta di cipolle

In un famoso supermercato, ogni tanto fanno una settimana dedicata a prodotti della cucina estera… questa volta era la “settimana francese” e come poteva mamma fare a meno di far scorta di quasi tutto?!?!? :p

Ha provato ad acquistare anche questa “torta di cipolle” che non era già pronta (a differenza di altre cose come la torta con le mele), ma c’era la busta con gli ingredienti per la pasta della base e del ripieno e poi altro lo abbiamo aggiunto noi a piacere (un po’ di pancetta per darle sapore).

Era proprio buona e penso che andrò a indagare su internet per trovare la ricetta originale per rifarla ex novo da sola 🙂